SportChannel214
CALCIO AVELLINO IN EVIDENZA

Avellino, battuto anche il Picerno: 3-2 il finale al Viviani

Picerno-Avellino 2-3

PICERNO (3-5-2): Pane; Fontana, Bertolo, Caidi (13′ st Esposito); Kosovan (18′ st Nappello), Calamai (13′ st Melli), Pitarresi, Vrdoljak, Guerra (31′ st Fiumara); Santaniello (31′ st Calabrese), Sparacello. A disp.: Cavagnaro, Soldati, Langone, Lorenzini, Ruggieri, Sambou, Montagno. All.: Giacomarro.

AVELLINO (5-4-1): Abibi; Celjak, Laezza, Morero, Illanes (44′ st Zullo), Parisi; Micovschi, De Marco (9′ st Silvestri), Di Paolantonio, Rossetti; Charpentier (20′ st Alfageme). A disp.: Tonti, Pizzella, Albadoro, Njie, Falco, Carbonelli, Petrucci. All.: Ignoffo.

ARBITRO: Tremolada di Monza.

Guardalinee: Dell’Olio-De Chirico.

MARCATORE: 5′ pt Charpentier, 17′ pt Parisi, 24′ pt Santaniello, 3′ st Di Paolantonio, 46′ st Sparacello.

NOTE:Ammoniti: Laezza, Illanes, Calabrese, Morero, Silvestri. Angoli: 7-2 per il Picerno.  Recupero: 0′ pt e 7′ st

 

Terzo successo di fila per l’Avellino di Giovanni Ignoffo che supera il Picerno al Viviani di Potenza: 3 a 2 il finale. I lupi volano a quota nove in classifica e si mettono ad un solo punto dal primo posto. Un momento magico quello dei biancoverdi che davanti ad otlre 500 tifosi irpini portano a casa un’altra importantissima vittoria. Il tecnico siciliano, schiera la sua squadra con il 5-4-1: Abibi in porta, Celjak, Laezza, Morero, Illeanes, Parisi. Micovschi, De Marco, Di Paolantonio e Rossetti a centrocampo, il neo arrivato Charpentier unica punta. Quest’ultimo lanciato nella mischia al posto di un Albadoro non al top della condizione.

L’Avellino parte subito con il piede sull’acceleratore e trova il vantaggio dopo 5’ minuti con Charpentier. L’attaccante in spaccata deposita alle spalle di Pane, presentandosi nel migliore dei modi ai suoi nuovi tifosi.

Al 16’ ecco il raddoppio dell’Avellino con Parisi che approfitta di un errore di Pane e deposita in rete con un grandissimo lob.

Al 25’ è Santaniello ad accorciare le distanze di testa, su una leggerezza del reparto arretrato dei lupi.

Al 35’ è un grandissimo Laezza a salvare sulla linea e a difendere il risultato. A pochi minuti dal termine l’Avellino ci prova con Micovschi. Ma la sua conclusione è debole.

Al 4’ del secondo tempo arriva il terzo gol dell’Avellino con Di Paolantonio che dai 30 metri fredda Pane e manda il pallone nel sette.

Al 22’ Abibi si supera su una conclusione di Esposito dalla distanza. Al 36’ su una punizione di Esposito, Abibi si supera nuovamente con un grandissimo intervento. Ad un minuto dal termine è Di Paolantonio a provarci, ma Pane blocca senza problemi. Nel recupero Sparacello mette la sfera nell’angolo per il 2-3. I lupi stringono i denti e portano a casa una vittoria importantissima che arriva alla vigilia di un doppio match interno contro Bisceglie e Virtus Francavilla e della gara contro la Cavese. Tutti scontri fondamentali per l’obiettivo iniziale che resta quello di fare un buon campioanato.

Related posts

Avellino lotta, Milano vince 80-86: si va a gara 5

Alessio Bonazzi

Avellino – Rende, le parole di Tricarico

Maria Stanco

Avellino, problemi al flessore per Morero. Matute salta il Latina

Sabino Giannattasio

Commenta