SportChannel214
CALCIO AVELLINOIN EVIDENZA

Avellino, inibizione per Perinetti e ammenda al club

Oltre il danno la beffa per l’Avellino. Inibizione fino al 9 aprile per il direttore tecnico Perinetti, mentre il club ha ricevuto un’ ammenda di 300 euro.

Questa la motivazione:  “Per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’avere divelto trenta seggiolini posti all’interno dello stesso Settore. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti, rilevato che non si sono verificate conseguenze dannose, che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta e considerati i modelli organizzativi adottati ex art. 29 C.G.S. (r. c.c. – documentazione fotografica, obbligo di risarcimento danni se richiesto)”.

Inibizione a svolgere ogni attività in seno alla Figc a ricoprire carche federali ed a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto il 9 aprile ed un ammenda di 500 euro
Questa la motivazione

“Per avere, al termine della gara, lungo il tragitto che conduce dal terreno di gioco agli spogliatoi, tenuto una condotta irriguardosa ed ingiuriosa nei confronti dell’Assistente Arbitrale n. 2 in quanto, pronunciava frasi irrispettose ed offensive nei suoi confronti per contestarne l’operato;
B) per avere, nella zona antistante gli spogliatoi, reiterato il predetto comportamento nei confronti dell’Arbitro, in quanto pronunciava nei suoi confronti frasi irrispettose;
C) per avere, ancora una volta reiterato le proteste nei confronti della Quaterna Arbitrale, nella zona del parcheggio.
Ritenuta la continuazione misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 2, lett. a), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (panchina aggiuntiva, r. Arbitrale, r. Assistente Arbitrale n. 2, r. proc. fed., r. c.c.)”.

Related posts

Ancora out Sforzini e De Vena, Matute torna da leader

Antonella Oliverio

Udanoh resta nel mirino, la Scandone resta in attesa

Mario Ingino

Un ex serie A sulla panchina della Torres

Sabino Giannattasio

Commenta