SportChannel214
BASKET

La DelFes si rinforza con Riccardo Chinellato

Come anticipato nelle scorse ore, Riccardo Chinellato è un nuovo giocatore della Delfes Avellino.

La DelFes Avellino Ssdrl è lieta di comunicare l’ingaggio dell’atleta Riccardo Chinellato. Classe 2000, ala di 198 centimetri per 94 chilogrammi, il giocatore entrerà a far parte del roster di coach Alessandro Crotti e nelle prossime ore sarà in città per aggregarsi alla rosa della prima squadra. Giocatore di talento e di energia utile per la sua duttilità, potendo ricoprire il ruolo di ala piccola ed ala forte.

Cresciuto cestisticamente a Cantù, Chinellato ha indossato la maglia di Lecco nell’annata 2018/2019, per poi vestire la maglia dell’Eurobasket Roma l’annata successiva in Serie A2Olginate Piadena in Serie B, nuovamente A2 con Piacenza. Lo scorso campionato in Serie B è stato protagonista a Rieti arrivando fino alla fase finale e sfiorando la promozione in A2. Con la Sebastiani ha realizzato 14.7 punti di media a cui ha aggiunto 6.3 rimbalzi e 1.8 assist di media. Questa stagione l’ha iniziata ad Omegna giocando 5 gare e realizzando 8.6 punti di media in 23 minuti di utilizzo.

Abbiamo cercato di cogliere una occasione di mercato, Riccardo andrà ad inserirsi nel nostro organico e ci permetterà di colmare l’assenza di Santucci ed essere un valore aggiuntocompletandoilnostroroster–spiegailgm Nevolaciauguriamopossasinda subito mostrare il proprio valore”.

Soddisfatto coach Alessandro Crotti“Giocatore duttile che può coprire 2 ruoli (3 e 4). Ha grande fisicità e ottima capacità realizzativa. Sarà giocatore prezioso per elevare la nostra qualità, ma senza snaturare il nostro sistema. Un grazie alla società è doveroso, questo innesto ci permetterà di migliorare viste le difficoltà attuali nelle rotazioni”.

Related posts

La Scandone è tornata: Milano espugnata in gara 1 (74-82)

Alessio Bonazzi

Finale strepitoso, Sykes trascina la Scandone. Battuta Brescia 77-74

Mario Ingino

Delfes, Giunta dopo il ko di Cassino: “Sconfitta che brucia”

Alfonso Marrazzo

Commenta