SportChannel214
IN EVIDENZA SCANDONE

La Scandone si sveglia tardi: Corato vince 75-66

La Scandone non risponde presente in terra pugliese e colleziona il quinto ko di fila in casa dell’Adriatica Industriale Corato per 75-66. Un match che ha visto i biancoverdi assenti dal campo nei primi venti minuti, nonostante gli esordi dei tre nuovi arrivati Dilas, Marchetti e Stanzani, gli ultimi due lanciati nello starting-five da coach De Gennaro. Il -23 al termine del primo tempo (46-23) ha rappresentato una montagna troppo alta da scalare nei secondi venti minuti da Marzaioli e compagni che hanno cambiato marcia nel terzo quarto, fino a tornare sul -11. Le triple di Serroni e Tassone hanno poi consentito a Corato di respirare fino agli ultimi due minuti quando l’aggressività degli irpini e un calo di tensione dei padroni di casa. L’ultimo tentativo di rimonta della Scandone però si è fermato sul -9 e sul fallo in attacco di Stanzani che ha messo definitivamente la parola fine al match. Avellino rimane a quota 10 punti e dovrà riflettere su una prestazione che nei primi venti è stata nulla: un peccato da non commettere per poter lottare per la salvezza, vista anche l’ennesima vittoria di Cassino e il successo di Formia che hanno lasciato i biancoverdi soli al penultimo posto della classifica.

Related posts

Maffezzoli contro il suo passato, esordio da brividi a Sassari

Giovanni La Rosa

Chiacchio spinge, cessione vicina

Marianna Guerriero

Paladelmauro, Giacobbe attacca la Sidigas

Marianna Guerriero

Commenta