SportChannel214
CALCIO AVELLINOIN EVIDENZA

L’Avellino espugna anche Foggia: 3 a 1 allo “Zaccheria”

FOGGIA-AVELLINO:1-3

FOGGIA (4-2-3-1): Perina; Salines (26′ st Vezzoni), Riccardi, Carillo, Rizzo; Tascone, Marino (25′ st Fiorini); Tonin, Schenetti, Millico; Santaniello (10′ st Embalo). A disposizione: De Simone, Nobile, Vacca, Martini, Pazienza, Antonacci, Agnelli, Odjer, Papazov, Rossi, Idrissu, Brancato

All. Tommaso Coletti.

AVELLINO (3-5-2): Ghidotti; Cancellotti, Rigione, Cionek; Ricciardi, De Cristofaro, Palmiero, Armellino (1’st Varela), Tito; Gori (45′ st Marconi), Sgarbi( 37′ st D’Angelo). A disp.: Pane, Pizzella, Mulè, Llano, Liotti, Dal’Oglio, Casarini, Russo

All. Michele Pazienza.

Marcatori: 4′ pt Millico, 13′ pt Cionek, 27′ pt Gori, 19′ st Ricciardi

ARBITRO:  Marco Emmanuele della sezione di Pisa.

Note:  Espulso: 40′ st Embalo Ammoniti: De Cristofaro(A), Marino (F),Tascone(F) Angoli: 5-4. Rec: 2′ pt, 6′ st

LE SCELTE – Mister Pazienza privo di Patierno squalificato e degli infortunati Benedetti e Pezzella, si affida al canonico 3-5-2 con Ghidotti in porta, difesa composta da Cancellotti, Rigione e Cionek. In mediana Ricciardi e Tito sugli esterni ed il trio De Cristofaro, Palmiero e Armellino in mezzo. In avanti Gori e Sgarbi.

Nel Foggia subito titolari Perina, Tascone e Santaniello.

LA GARA – Al 3′ ci prova Sgarbi dal limite dell’area dopo una bella triangolazione con Gori. Al 4′  Tonin serve Millico che se la porta sul destro calcia e mette il pallone nell’angolo. Doccia fredda per i biancoverdi.Al 9′  Sgarbi mette De Cristofaro davanti a Perina il centrocampista da buona posizione spreca clamorosamente.  I lupi potevano subito pareggiare i conti. All’11 conlusione di Marino dai 30 metri, tiro deviato con Ghidotti che salva in angolo. Al 13′ su angolo di Tito è Cionek a salire piu’ in alto di tutti e pareggiare i conti.Al 16′ ci prova Millico nuovamente, ma il pallone va alto. E’ un Avellino che con il passare dei minuti prende coraggio. Al 28′ Gori ribalta il risultato con un mancino fortissimo sotto la traversa. De Cristofaro sorprende i difensori di casa e serve l’attaccante che trova l’ottavo centro in campionato.  Al 33′ azione sulla sinistra tra Tito e Sgarbi con il capitano che serve De Cristofaro al centro, pallone sul fondo. Al 38’ci prova Gori di sinistro da fuori, pallone che si spegne al lato. Al 43′ conclusione centraledi Santaniello bloccata da Ghidotti. L’ex attaccante dei lupi, ci riprova un minuto dopo ma Ghidotti non ha problemi. Dopo 2 di recupero termina la prima frazione.

SECONDO TEMPO  – Dentro Varela per Armellino vittima di un pestone. E’ un Avellino che premesubito il piede sull’acceleratore:all’ 8′ Sgarbi per Gori che di testa schiaccia di poco al lato. Il Foggia manda in campo Embalo per Santaniello. Al 14′ destro a botta sicura di Sgarbi con Perina che si oppone. Al 19′ Sgarbi servito da Gori va sulla sinistra alzala testa e serve Ricciardi, destro in corsa e pallein rete. Secondo gol consecutivo per l’ex Ascoli.Al 34′ Gori si fa stregare da Perina ed il contropiede dei lupi non va a buon fine.Al 40′ del secondo tempo espulso Embalo per un fallo su Palmiero.Al 43′ ci prova Cancellotti di testa, ma Perina blocca.Al 45′ Pazienza manda anche Marconiu nella mischia al posto di Gori.6′ minuti di recupero da parte dell’arbitro.Al 4′ di recupero è Rizzo a calciare un tiro oltre la traversa.Finisce quì con i lupi che ottengono ancora una vittoria fuori casa, l’ottava stagionale. Prestazione importante dei biancoverdi che dopo un avvio difficile ribaltano il match.

Related posts

Sarà un luglio di fuoco, i tifosi aspettano Taurino

Maria Stanco

Lupo camaleontico

admin

Caridà: “Prossime tre gare fondamentali”

Titti Festa

Commenta