SportChannel214
CALCIO AVELLINO

Mille euro di multa all’Avellino

Il Giudice Sportivo Dott. Stefano Palazzi, assistito da Irene Papi e dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig.
Silvano Torrini, nelle sedute del 5 e 6 Febbraio 2024 ha adottato le deliberazioni che di seguito
integralmente si riportano:
144/440
GARE DEL 2, 3, 4 e 5 FEBBRAIO 2024
PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
Il Giudice Sportivo,
premesso che in occasione delle gare disputate nel corso della quinta giornata di ritorno del
Campionato i sostenitori della Società ACR MESSINA, AVELLINO, CARRARESE, JUVE STABIA,
MONOPOLI, PERUGIA, PESCARA, RIMINI e TARANTO hanno, in violazione della normativa di cui agli
artt. 25 e 26 C.G.S.:
– introdotto nell’impianto sportivo ed utilizzato nel proprio Settore, materiale pirotecnico di vario
genere (petardi, fumogeni e bengala), rispetto al cui uso non sono state segnalate conseguenze
dannose;
-considerato che nei confronti delle Società sopra indicate ricorrono congiuntamente le circostanze
di cui all’art. 29, comma 1, lett. a), b) e d) C.G.S.,
DELIBERA
salvi i provvedimenti di seguito specificati, di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti
delle Società di cui alla premessa, in ordine al comportamento dei loro sostenitori come sopra
descritto.
SOCIETA’
AMMENDA € 2.500,00
PADOVA per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti
commessi dai suoi sostenitori integranti pericolo per l’incolumità pubblica, posizionati nel
Settore Ospiti, consistiti nell’aver lanciato:
1. al 16° minuto del secondo tempo, a gioco fermo, del liquido che attingeva l’Arbitro, il
quale era intento a sincerarsi delle condizioni fisiche di un calciatore avversario;
2. al 20° minuto del secondo tempo, del liquido senza colpire l’Arbitro ma terminando
direttamente sul terreno di gioco.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 4, 13, comma 2,
e 25, comma 3, C.G.S., valutata la particolare odiosità della condotta posta in essere, le
modalità complessive dei fatti e considerato che la società sanzionata disputava la gara in
trasferta (r. Arbitrale, r. proc. fed., r. c.c.).
AMMENDA € 1.500,00
BRINDISI per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti
commessi dai suoi sostenitori, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti
nell’aver:
1. fatto esplodere, all’88° minuto della gara, un petardo di forte intensità nel proprio Settore,
senza conseguenze;
2. lanciato, all’89° e 92° minuto della gara, due fumogeni nel recinto di gioco che venivano
prontamente rimossi dai Vigili del Fuoco, determinando, con tale condotta, una
sospensione della gara per circa trenta secondi da parte dell’Arbitro, in occasione del primo
lancio.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2,
e 25, comma 3, e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti, rilevato che non si
sono verificate conseguenze dannose e considerato che la società sanzionata disputava
144/441
la gara in trasferta (r. Arbitrale, r. proc. fed., r. c.c.).
AMMENDA € 1.200,00
TARANTO
A) per avere, circa il 5% dei suoi sostenitori, posizionati nel Settore Centrale Curva Nord,
intonato all’8° minuto del primo tempo, un coro oltraggioso nei confronti delle Forze
dell’Ordine;
B) per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti
commessi dai suoi sostenitori, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti
nell’aver lanciato, all’8° minuto della gara, un petardo di elevata intensità nel recinto di
gioco, senza conseguenze.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2,
25, comma 3, e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti e considerati i modelli
organizzativi attuati ex art. 29 (r. proc. fed., r. c.c.).
AMMENDA € 1.000,00
AVELLINO per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti
commessi dai suoi sostenitori integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti
nell’aver:
1. lanciato, all’11° minuto del primo tempo, un fumogeno sul terreno di gioco così
determinando, con tale condotta, una breve sospensione della gara per qualche secondo
da parte dell’Arbitro sino a quando un calciatore dell’Avellino raccoglieva il fumogeno e lo
lanciava fuori da terreno di gioco;
2. danneggiato tre seggiolini posizionati nel Settore loro riservato.
Ritenuta la continuazione misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13 comma 2,
e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti, ivi compresa la sospensione della
gara, rilevato che non si sono verificate conseguenze dannose, rilevato, altresì, che la
Società sanzionata disputava la gara in trasferta e considerati i modelli organizzativi attuati
ex art 29 C.G.S. (r. proc. fed., r. c.c. – documentazione fotografica, obbligo di risarcimento
danni se richiesto).
AMMENDA € 800,00
CARRARESE per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti
violenti commessi dai suoi sostenitori, integranti pericolo per l’incolumità pubblica,
posizionati nel Settore Gradinata Nord, consistiti nell’aver lanciato, al 1° minuto del primo
tempo, due bengala nel recinto di gioco, senza conseguenze.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2,
e 25, comma 3, e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti e considerati i modelli
organizzativi attuati ex art. 29 C.G.S. (r. proc. fed., r c.c.).
MANTOVA per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti
antiregolamentari commessi da un proprio sostenitore, integranti pericolo per l’incolumità
pubblica, consistiti nell’essere entrato sul terreno di gioco, al termine della gara, dopo avere
scavalcato la recinzione, per chiedere la maglia ad uno dei giocatori della propria squadra,
senza alcuna conseguenza pregiudizievole.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S., valutate le
modalità complessive dei fatti e considerato che la società sanzionata disputava la gara in
144/442
trasferta (r. proc. fed.).
PESCARA per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti
commessi dai suoi sostenitori, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti
nell’aver lanciato, durante la gara, tre fumogeni nel recinto di gioco sulla pista di atletica,
senza conseguenze.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2,
e 25, comma 3, e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti, rilevato che non si
sono verificate conseguenze dannose e considerate le misure previste e poste in essere in
applicazione dei modelli organizzativi attuati ex art. 29 C.G.S. (r. proc. fed., r. c.c.).
AMMENDA € 200,00
JUVE STABIA per avere i suoi tesserati causato il ritardo dell’inizio della gara di un minuto,
non presentandosi puntualmente nel tunnel per l’ingresso in campo.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 4 e 6 C.G.S., valutate le modalità
complessive della condotta e il precedente specifico a carico della società sanzionata
(supplemento r. Arbitrale, r. c.c.).
AMMENDA € 100,00
TRIESTINA per avere la metà circa dei suoi sostenitori, presenti nel Settore Gradinata,
intonato un coro oltraggioso nei confronti delle Istituzioni dello Stato, al 4° minuto del primo
tempo, per due volte, e al 20° minuto del secondo tempo.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 25, comma 3, C.G.S.,
valutate le modalità complessive dei fatti e considerati i modelli organizzativi attuati ex art.
29 C.G.S. (r. proc. fed.).
DIRIGENTI ESPULSI
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C., A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED
A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 12 FEBBRAIO 2024 ED €
500,00 DI AMMENDA
RAVAIOLI RUDY (PADOVA)
per avere, al 37° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’Arbitro,
in quanto usciva intenzionalmente dall’area tecnica per dissentire nei confronti di una sua decisione.
Misura della sanzione in applicazione degli artt.13 comma 2, e 36, comma 1, lett. a), C.G.S., valutate le
modalità complessive della condotta (panchina aggiuntiva).
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C., A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED
A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 12 FEBBRAIO 2024
LA CORTE FRANCESCO (VIRTUS FRANCAVILLA)
per avere, al 49° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta non corretta e irriguardosa nei confronti
dell’Arbitro, in quanto, sferrava un pugno contro la panchina in segno di protesta nei confronti di una
decisione arbitrale.
Misura ed irrogazione della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, 36, comma 1, lett. a) C.G.S.,
ritenuta la continuazione e valutate le modalità complessive della condotta (r. IV Ufficiale).
144/443
ALLENATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA ED € 500,00 DI AMMENDA
FRAU ALESSANDRO (TORRES)
per avere, al 20° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’Arbitro
in quanto si alzava dalla panchina aggiuntiva protestando platealmente nei confronti di una sua
decisione.
Misura della sanzione in applicazione degli artt.13 comma 2, e 36, comma 1, lett. a), C.G.S., valutate le
modalità complessive della condotta (r. Arbitrale, supplemento r. Arbitrale, panchina aggiuntiva).
MUREDDU PIER VINCENZO (TORRES)
per avere, al 20° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’Arbitro
in quanto si alzava dalla panchina aggiuntiva protestando platealmente nei confronti di una sua
decisione.
Misura della sanzione in applicazione degli artt.13 comma 2, e 36, comma 1, lett. a), C.G.S., valutate le
modalità complessive della condotta (r. Arbitrale, supplemento r. Arbitrale, panchina aggiuntiva).
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
BANCHIERI SIMONE (VIS PESARO)
per avere, al 41° minuto del primo tempo, tenuto una condotta non corretta in quanto, nonostante i
ripetuti richiami, entrava intenzionalmente sul terreno di gioco, con il pallone in gioco.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 4 e 13, comma 2, C.G.S., valutate le modalità
complessive della condotta.
ALLENATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (V INFR)
TOSCANO DOMENICO (CESENA)
AMMONIZIONE (II INFR)
PAZIENZA MICHELE (AVELLINO)
FONTANA GAETANO (LATINA)
AMMONIZIONE (I INFR)
BINOTTO JONATAN (ALESSANDRIA)
TRIDICI CLAUDIO (FERMANA)
MARCHIONNI MARCO (POTENZA)
TESSER ATTILIO (TRIESTINA)
COLLABORATORI NON ESPULSI
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C., A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED
A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 15 FEBBRAIO 2024
144/444
MENGA MICHELE (VIS PESARO)
per avere, al termine del primo tempo, fatto accesso negli spogliatoi nonostante non fosse inserito in
distinta e fosse privo di pass di riconoscimento, per aver tenuto una condotta irriguardosa nei confronti
della Quaterna Arbitrale contestandone l’operato e per avere sferrato dei calci e pugni contro
l’attrezzatura sportiva, dopo essere stato invitato ad allontanarsi.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 4, 13, comma 2, e 36, comma
1, lett. a), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (r. Arbitro, r. c.c.).
CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE
SALVO GIUSEPPE (ACR MESSINA)
per avere, al 25° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta violenta nei confronti di un calciatore
avversario in quanto lo colpiva con un calcio all’altezza del ginocchio, mentre non stavano
contendendosi il pallone, provocandogli dolore temporaneo.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 38 C.G.S., valutate le modalità
complessiva della condotta, considerata la natura del gesto e considerato, da una parte, che non si sono
verificate conseguenze lesive a carico dell’avversario e, dall’altra, la pericolosità della condotta posta in
essere e l’impossibilità di giocare il pallone (r. Assistente Arbitrale n. 2).
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE ED € 500,00 DI AMMENDA
FERRETTI DANIELE (RECANATESE)
per avere, al 35° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta violenta nei confronti di un calciatore
avversario in quanto, a gioco fermo, arrivava in grande velocità alle spalle del portiere che si accingeva
a prendere il pallone e lo colpiva a mano aperta sul volto, provocandogli un dolore temporaneo.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 38 C.G.S., valutate le modalità
complessiva della condotta e considerato, da una parte, che non risultano conseguenze a carico
dell’avversario e, dall’altra, le modalità della condotta tenuta, l’aver compiuto il gesto a gioco fermo e,
infine, la delicatezza della parte del corpo dell’avversario attinta dal colpo.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA ED € 500,00 DI AMMENDA
HEINZ JONAS (FERMANA)
per avere, al 47° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta gravemente antisportiva nei confronti
di un calciatore avversario in quanto interveniva in scivolata da tergo colpendolo alla caviglia.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 39 C.G.S, valutate le modalità
complessive della condotta e la sua intrinseca pericolosità e considerato che non sono derivate
conseguenze a carico dell’avversario.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
PANIZZI ERIK (MANTOVA)
per avere, al 23° minuto circa del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti
dell’Arbitro, in quanto, si alzava dalla panchina protestando platealmente nei confronti di una sua
decisione.
Misura della sanzione in applicazione degli artt.13 comma 2, e 36, comma 1, lett. a), C.G.S., valutate le
modalità complessive della condotta (r. IV Ufficiale).
144/445
FIORDALISO ALESSANDRO (SPAL)
per avere, al 48° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta gravemente antisportiva commettendo
un fallo su un avversario e impedendo una chiara occasione da rete.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 39 C.G.S., valutate le modalità
complessive della condotta.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE
CAFERRI LORENZO (GIANA ERMINIO)
ERCOLANO EMANUEL (LATINA)
ITALENG NGOCK JONATHAN (TRENTO)
MONTEAGUDO JUAN CRUZ (VIRTUS FRANCAVILLA)
MENATO ALESSIO (VIRTUS VERONA)
CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (X INFR)
FORESTA GIOVANNI (ALESSANDRIA)
VASSALLO FRANCESCO (RENATE)
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (V INFR)
ZOMA MOHAMED ALI (ALBINOLEFFE)
MASTALLI ALESSANDRO (ALESSANDRIA)
NUNZELLA LEONARDO (ALESSANDRIA)
SOPRANO MARCO (CASERTANA)
SILVESTRI LUIGI (CESENA)
VARONE IVAN (CESENA)
LOIACONO GIUSEPPE (CROTONE)
BOCIC MILOS (FIORENZUOLA)
DI MASSIMO ALESSIO (GUBBIO)
BUGLIO DAVIDE (JUVE STABIA)
MARINO ANTONIO (LATINA)
GUCHER ROBERT (LUCCHESE)
ILARI CARLO (LUMEZZANE)
FANTACCI TOMMASO (MONTEROSI TUSCIA)
BORTOLUSSI MATTIA (PADOVA)
GUIDI MATTEO (PONTEDERA)
IGNACCHITI LORENZO (PONTEDERA)
PODDA LORENZO (SESTRI LEVANTE)
DI MARIO STEFANO (VIRTUS ENTELLA)
MOLNAR IVO (VIRTUS FRANCAVILLA)
AMMONIZIONE CON DIFFIDA (XIII INFR)
LAKTI ERALD (ARZIGNANO VALCHIAMPO)
AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IX INFR)
144/446
PAOLUCCI LORENZO (ANCONA)
VAN RANSBEECK KENNETH (LEGNAGO SALUS)
CANDIANO MAIKO (SESTRI LEVANTE)
AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IV INFR)
RAGUSA ANTONINO (ACR MESSINA)
LONGO SALVATORE (ALBINOLEFFE)
NICHETTI MARCO EMILIO (ALESSANDRIA)
DAVI FEDERICO (ARZIGNANO VALCHIAMPO)
D’ANDREA FILIPPO (AUDACE CERIGNOLA)
IMPROTA RICCARDO (BENEVENTO)
DAMIAN FILIPPO (CASERTANA)
FORT FEDERICO (FERMANA)
DE SENA CARMINE (GIUGLIANO)
CASOLARI FEDERICO (GUBBIO)
DI SANTO FRANCESCO (LUCCHESE)
PISANO EROS (LUMEZZANE)
VERDE FRANCESCO (MONTEROSI TUSCIA)
SONCIN MATTEO (PERGOLETTESE)
KOUAN OULAI CHRISTIAN (PERUGIA)
ALOI SALVATORE (PESCARA)
DE SANTIS SIMONE (PINETO)
DELPUPO ISAIAS OMAR (PONTEDERA)
MATERA ANTONIO (TARANTO)
FABRIANI CRISTIAN (TORRES)
PETERMANN DAVIDE (VIRTUS ENTELLA)
AMMONIZIONE (VIII INFR)
EMMAUSSO MICHELE CLAUDIO (ACR MESSINA)
CAPOMAGGIO GALO (AUDACE CERIGNOLA)
BIZZOTTO NICOLA (MONOPOLI)
DI MUNNO ALESSANDRO (NOVARA)
MOTOLESE MATTIA (OLBIA)
SBRAGA ANDREA (POTENZA)
TROIANO LUCA (SESTRI LEVANTE)
IDDA RICCARDO (TORRES)
MASTINU GIUSEPPE (TORRES)
AMMONIZIONE (VII INFR)
ROTA ARENSI (ALESSANDRIA)
EKLU SHAKA MAWULI (AREZZO)
TUMMINELLO MARCO (CROTONE)
GIANDONATO MANUEL (FERMANA)
SUSSI CHRISTIAN (FIORENZUOLA)
LAEZZA GIULIANO (L.R. VICENZA)
144
/447
DIABY ABOUBAKAR (LEGNAGO SALUS)
TUMBARELLO GIORGIO (LUCCHESE)
BURRAI SALVATORE (MANTOVA)
GIORICO DANIELE (TORRES)
ARTISTICO GABRIELE (VIRTUS FRANCAVILLA)
MACCA FEDERICO (VIRTUS FRANCAVILLA)
RISOLO ANDREA (VIRTUS FRANCAVILLA)
AMMONIZIONE (VI INFR)
GATTO EMANUELE (ANCONA)
CASINI RICCARDO (ARZIGNANO VALCHIAMPO)
GYABUAA MANU EMMANUEL (ATALANTA U23)
ADAMO EMANUELE PIO (CESENA)
CARGNELUTTI RICCARDO (GIUGLIANO)
BALDI MATTEO (JUVE STABIA)
FERRARI FRANCO (L.R. VICENZA)
PIROLI DANILO (MONTEROSI TUSCIA)
IANNONI EDOARDO (PERUGIA)
ESPECHE MARCOS ANDRES (PONTEDERA)
TONINELLI DARIO (PRO SESTO)
LANGELLA CHRISTIAN (RIMINI)
ENRICI PATRICK (TARANTO)
FERRARA ANTONIO (TARANTO)
CAPPELLETTI DANIEL (TRENTO)
SANGALLI MATTIA RONALD (TRENTO)
IERVOLINO ANTONIO PIO (VIS PESARO)
AMMONIZIONE (III INFR)
MARENCO FILIPPO (ANCONA)
GUCCIONE FILIPPO (AREZZO)
BIANCO RAFFAELE (AUDACE CERIGNOLA)
MAFFEI MATTIA (FIORENZUOLA)
MORA LUCA (FIORENZUOLA)
DE ROSA ROBERTO (GIUGLIANO)
MAGGIONI TOMMASO (MANTOVA)
HAMLILI ZACCARIA (MONOPOLI)
MBENDE EMMANUEL (MONTEROSI TUSCIA)
CALCAGNI RICCARDO (NOVARA)
RANIERI ROBERTO (NOVARA)
LISI FRANCESCO (PERUGIA)
ARMINI NICOLO
’ (POTENZA)
NICCO GIANLUCA (PRO PATRIA)
POGGESI ANDREA (PRO SESTO)
FIORINI MATTIA (RECANATESE)
MORRONE BIAGIO (RECANATESE)
OBARETIN NOSA EDWARD (TRENTO)
STRUNA ALJAZ (TRIESTINA)
PORTANOVA DENIS (VIRTUS ENTELLA)
144/448
ROSSONI STEFANO GIOVANN (VIS PESARO)
AMMONIZIONE (II INFR)
MORETTI FEDERICO (ANCONA)
CRIALESE CARLO (CROTONE)
PIOVANELLO ENRICO (JUVE STABIA)
CUOMO GIUSEPPE (L.R. VICENZA)
PELLEGRINI JACOPO (L.R. VICENZA)
VISCONTI ELIA (LUCCHESE)
TORRASI EMANUELE (PERUGIA)
MEAZZI LORENZO (PESCARA)
PACE FEDERICO (POTENZA)
D’ALESSIO LEONARDO (PRO SESTO)
CARPANI GIANLUCA (RECANATESE)
LIVIERO MATTEO (TORRES)
MORETTI LORENZO (TRIESTINA)
DUTU EDUARD (VIRTUS FRANCAVILLA)
NTUBE MICHAEL (VIRTUS VERONA)
AMMONIZIONE (I INFR)
PLESCIA VINCENZO (ACR MESSINA)
SOLER PINO IAN (ALESSANDRIA)
PANADA SIMONE (ATALANTA U23)
NARDI FILIPPO (BENEVENTO)
BACCHETTI LORIS (CASERTANA)
NICOLETTI MANUEL (CASERTANA)
PAPONI DANIELE (FERMANA)
OVISZACH ENRICO (GIUGLIANO)
SEKULOV NIKOLA (JUVENTUS NEXT GEN)
VITALE MATTIA (MONOPOLI)
MINELLI STEFANO (NOVARA)
VALENTE NICOLA (PADOVA)
SAPORETTI LORENZO (PRO PATRIA)
KOZLOWSKI OLAF (PRO VERCELLI)
AHMETAJ MATTEO (RECANATESE)
BOCALON RICCARDO (RENATE)
SALA JACOPO (RIMINI)
ZILLI MASSIMO (SPAL)
GUNDUZ TEOMAN (TRIESTINA)
VESENTINI FILIPPO (VIRTUS VERONA)
VOLTAN MICHELE (VIRTUS VERONA)
IL GIUDICE SPORTIVO
Dott. Stefano Palazzi

Related posts

Cecere para il presente e si tuffa nel passato

Marco Ingino

Società, una giornata tra pec e avvocati

Marco Ingino

Mercato, Musa pensa a Sainz – Maza

admin

Commenta