SportChannel214
CALCIO AVELLINO

Sedici anni fa ci lasciava Adriano Lombardi: indimenticato capitano dell’Avellino

Quando si usa la parola capitano il pensiero va immediatamente a lui: Adriano Lombardi, il rosso di Ponsacco, il protagonista di tante battaglie sempre con quella maglia verde addosso. Il 30 novembre del 2007 ci lasciava non prima di aver lottato a lungo contro il morbo di Lou Gehrig . A lui sono legati i ricordi piu’ belli e dolci della conquista della serie A e di come l’Avellino rappresento’ una straordinaria favola calcistica della quale si parla anche oggi, nonostante siano passati più di 40 anni. Il rosso di Ponsacco non è stato solo indiscusso protagonista della storia del nostro club, ma anche un uomo che ci ha insegnato come sia importante la vita, che lui ha cercato di vivere fino all’ultimo nonostante la sclerosi laterale amiotrofica che gli permetteva di comunicare solo con gli occhi.

Related posts

I medici scrivono il protocollo, i presidenti chiedono di fermarsi

Marco Ingino

Il Foggia punta alla continuità con il trio delle meraviglie

Alfonso Marrazzo

Monopoli, due nuove positività al COVID: l’Avellino incrocia le dita

Antonio Tedeschi

Commenta